Linea sotto controllo? Sì, con gli integratori giusti

I più efficaci limitano l’assorbimento di grassi e carboidrati, accelerano il metabolismo e drenano i liquidi in eccesso. Ecco come non ingrassare durante e dopo le feste

integratori linea

Tra cenoni, pranzi luculliani e brindisi a tutte le ore, passato il periodo natalizio, la linea può ritrovarsi appesantita. Con qualche sorpresa scomoda, come gonfiori e cuscinetti. Come limitare i danni degli eccessi alimentari delle feste? Una soluzione “facile” è certamente rappresentata dagli integratori alleati del peso forma, visto che tra Natale e Capodanno non tutti hanno il tempo (o la pazienza) di praticare attività fisica.

Spesso sotto forma di compresse, gli integratori che aiutano a mantenersi in forma sono formule specifiche messe a punto da nutrizionisti con un pool di sostanze naturali in grado di limitare l’apporto calorico, accelerare il metabolismo e drenare i liquidi in eccesso.

«Meglio evitare il fai da te – avverte la farmacista ed esperta di naturopatia Aura Lanzoni – ma è bene chiedere al proprio erborista o farmacista di fiducia, che saprà dare un consiglio mirato in base alle esigenze di ognuno: si può, per esempio, aver bisogno di bruciare più velocemente le calorie ingerite, e quindi l’integratore più indicato è quello detto “termogenico”, oppure si può desiderare di ridurre il gonfiore, o ancora si vorrà evitare che grassi e carboidrati si depositino lungo il corpo. A volte, gli integratori svolgono tutte le funzioni, ma per la maggior parte si concentrano su uno o due tra i bisogni principali, non sottovalutando l’obiettivo di soffocare il senso di fame.

Con l’aiuto dell’esperta passiamo in rassegna i principi attivi più efficaci nella lotta al peso in eccesso, in base agli obiettivi principali.

Per limitare l’assorbimento di grassi e carboidrati

L’ideale è un tipo di integratore che contiene particolari fibre in grado di ridurre il picco glicemico post prandiale, che ha l’effetto tra l’altro di suscitare il desiderio di altro cibo in poco tempo. In questo modo si tiene sotto controllo l’azione ingrassante dell’insulina. Alcuni esempi? Prodotti a base di proteine del fagiolo, glucomannano, psillio, garcinia cambogia, griffonia e gymnena, che formano nell’intestino una sorta di gel viscoso che cattura grassi e carboidrati, evitando che si accumulino sotto forma di cuscinetti. Molto utili il ficus indica e il caffè verde, che riducono l’assimilazione dei grassi

Per ridurre la massa grassa

Contro i cuscinetti della parte inferiore del corpo ci sono integratori specifici che riequilibrano la massa grassa: è il caso dell’acido linoleico e del cromo, in grado di contrastare l’accumulo di adipe sulle suddette zone.

Per eliminare il gonfiore

La tendenza a trattenere liquidi favorisce la comparsa di gonfiori, soprattutto a livello delle gambe.
Sostanze vegetali come betulla, ananas, carciofo e finocchio e cardo mariano contribuiscono ad attivare il naturale meccanismo di drenaggio dell’organismo, favorendo l’eliminazione di liquidi e tossine stagnanti.

In alcuni prodotti, a queste piante drenanti vengono aggiunte fibre ad azione probiotica che, favorendo una migliore attività intestinale, aiutano ulteriormente l’organismo a disintossicarsi. Se invece contengono centella asiatica e escina, gli integratori migliorano anche il microcircolo, contribuendo ad evitare la formazione di cellulite.

Per accelerare il metabolismo

La spirulina e l’estratto di alga fucus sono i principi attivi più efficaci per velocizzare un metabolismo un po’ rallentato e consentire, quindi, la dispersione di calorie introdotte con l’alimentazione.

Da sapere

Gli integratori che aiutano a perdere peso o a modellare la linea non vanno confusi con le pillole dimagranti. Svolgono infatti un’azione complementare a quella che l’organismo già svolge di per sé per regolare il peso forma e gli accumuli adiposi, una su tutte mantenere un metabolismo attivo.

Dubbi in merito? La certificazione del Ministero della Salute attesta la qualità e la sicurezza del prodotto già in etichetta, mostrando chiaramente a cosa serve ed eventuali limitazioni.

Per ulteriori informazioni chiedi al tuo farmacista o erborista di fiducia.

 

By |2018-05-08T17:59:14+00:003 gennaio 2018|