Se non ami allenarti scegli il Pound Fit

L’attività sportiva perfetta per divertirsi e sciogliere ogni stress, grazie a musica e movimenti che mixano zumba e pilates

 

pound fit

Non tutti sono fatti per lo sport. Purtroppo è un dato di fatto, c’è chi inorridisce al pensiero di una sessione di running, chi suda soltanto a immaginarsi su una bike durante una lezione di spinning, chi pensa che il pilates sia un’attività per matti. Ecco a chi si rivolge il Pound fit. Una disciplina che di certo vi spingerà ad andare in palestra e a non nascondere per l’ennesima volta quell’abbonamento annuale fatto mesi fa e mai utilizzato. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il Pound Fit lo hanno inventato due coreografe, Kirsten Potenza e Cristina Peerenboom. Mixa movimenti di yoga e pilates, per imparare equilibrio e stabilità, e passi di zumba, che regalano la parte aerobica dell’attività. Nel frattempo si batte con le bacchette sul pavimento oppure tra loro, in diverse posizioni.

Pound Fit: divertimento e tonificazione a ritmo di musica

L’intensità dell’allenamento dipende sempre dall’istruttore che tiene la lezione, ma normalmente 45 minuti di Pound Fit permettono di bruciare circa 900 calorie.

La musica pop, hip hop e rap pompa e dà il buon umore, facendo dimenticare la giornata di lavoro e alleggerendo cuore e pensieri. In mano si hanno delle bacchette, proprio come quelle dei batteristi, con cui si pratica il “virtual drumming”.

La musica regola l’attività, alternando canzoni più ritmate che prevedono quindi movimenti più intensi ed altre più lente per riprendere fiato.

Pound Fit: quanto dura una lezione e a chi è adatta

Le gambe sono molto sollecitate, come ci conferma la nostra trainer Simona Musocchi, alla quale abbiamo chiesto un’opinione sul Pound Fit. “Sconsiglio quest’attività a chi ha problemi di ginocchia, ma per il resto è un buon allenamento per tonificare soprattutto coscia e gluteo perché la posizione principale è quella dello squat”. Torsioni, crunch, affondi, sit-up,… sono solo alcuni dei movimenti che si eseguono durante una lezione di Pound Fit, ai quali si aggiunge il “drumming” con le bacchette. Grazie ad esse si lavora sulla parte superiore del corpo, su braccia, spalle e addominali, che si mantengono contratti per tutta l’attività.

“Consiglio quest’attività a chi fatica ad avere costanza in palestra”, suggerisce la nostra Simona Musocchi, “oppure a chi ha già praticato la zumba e ha voglia di uno sport diverso. È divertente, non richiede preparazione e alleggerisce le tensioni, seppur tonificando soprattutto la parte bassa del corpo”.

Vuoi allenarti con Focus on You?

clicca qui per chiedere una consulenza gratuita a Simona Musocchi, wellness coach di Focus on You.allena

By |2018-09-25T03:16:09+00:0025 settembre 2018|