Sci di fondo, lo sport per tutta la famiglia

Ami la natura? Lo sci di fondo potrebbe rivelarsi un’incredibile scoperta. I motivi sono tanti: questo sport è per tutta la famiglia e promette un’immersione totale nel paesaggio… a beneficio di gambe, glutei e allenamento cardiovascolare.

sci-di-fondo

Fra gli sport outdoor della stagione invernale, lo sci di fondo costituisce un allenamento per il fisico e per la mente, capace di coinvolgere anche chi ha meno esperienza in fatto di attività sulla neve.

Brucia i grassi, allena i muscoli

Lo sci di fondo può essere praticato da chiunque e a qualsiasi età. I benefici? Sono tanti, perché è tutta la muscolatura a essere coinvolta. Spiega Alfred Runggaldier, istruttore di sci di fondo e fra gli autori di “How to be a HERO” (Mondadori Editore): «È un allenamento total body: lo sforzo viene esercitato da catene di muscoli che coinvolgono glutei, gambe e braccia, spalle, collo, fino alle fasce addominali e il collo. Polpacci e caviglia sono sincronizzati per una propulsione in avanti: grazie alle temperature rigide e al tipo di movimento viene bruciata un’altissima quantità di calorie. Si tratta di uno degli sport ideali per bruciare grassi, infatti è possibile consumare fino a mille calorie all’ora».

La bellezza del paesaggio… in completa sicurezza

Il lavoro coordinato di gambe e braccia allena equilibrio e propriocezione, senza contare l’intensa sensazione di benessere data da uno sport che sfrutta al massimo gli effetti benefici della respirazione, rafforzando i muscoli del torace e del collo, sollecitati durante la spinta di braccia. È l’attività giusta per chi cerca un contatto profondo con la natura, ideale da praticare insieme a tutta la famiglia. «Praticare sci di fondo significa sciare in libertà, pienamente immersi nel paesaggio circostante, e in grande sicurezza» chiarisce l’esperto: «Rispetto a discipline come lo snowboard o lo sci alpino siamo di fronte a un livello di pericolosità ridotto. Si va a bassa velocità e anche l’attrezzatura è differente: la punta è attaccata allo sci, ma il tallone rimane sempre libero, dunque l’assetto permette una maggior mobilità. Può capitare di cadere, ma il livello di sicurezza è molto alto». Il rapporto con la velocità è differente e l’immersione nel paesaggio totale, ecco perché lo sci di fondo può trasformarsi in un modo per tornare ad apprezzare la magia della neve, anche per chi ha qualche reticenza verso le piste da sci, dovuta a inesperienza o cadute.

Sci di fondo, dai bambini agli adulti

In Paesi come la Scandinavia lo sci di fondo viene praticato anche dai piccolissimi, dai tre anni d’età. A scuola, durante la ricreazione, i bambini utilizzano gli sci per effettuare escursioni sulla neve. Grazie al gioco i piccoli imparano a muoversi sulla neve con sicurezza e si divertono. Se non hai mai sperimentato lo sci di fondo puoi iniziare prendendo qualche lezione da un maestro, che saprà darti dritte utili e i consigli giusti per apprezzare al massimo questo sport. Un consiglio? Per un principiante il campo scuola con leggere pendenze è fondamentale. Evitare, almeno all’inizio, di trovarsi in difficoltà con discese eccessivamente ripide permetterà di acquisire più scioltezza. Imparare a padroneggiare gli sci gradualmente permette di acquisire un maggior equilibrio, elasticità e sicurezza in se stessi senza avere paura, fondamentale per godersi la giornata sulla neve e immergersi nella bellezza della montagna.

By | 2018-05-08T17:29:09+00:00 24 gennaio 2018|