Pasqua: è tempo di uova

Simbolo di rinascita e della Pasqua, l’uovo vanta mille virtù: è un alimento completo e diventa protagonista di tante ricette facili e gustose. I consigli dell’esperta Lyda Bottino

 

Simbolo di rinascita per eccellenza, l’uovo non può mancare da qualsiasi menu pasquale che si rispetti.

A seguire, vi suggeriamo alcune ricette tipiche delle feste pasquali, semplici e veloci da realizzare.

L’uovo è una delle migliori fonti proteiche a disposizione dell’uomo. Ricco di minerali, vitamine, acidi grassi sani, antiossidanti, ha il vantaggio di essere privo di sale, additivi e conservanti che sono invece sempre presenti in altre fonti proteiche come formaggi e salumi.

Fondamentale ricordare quanto sia un alimento prezioso per il suo alto valore nutrizionale: contiene infatti molte proteine (circa 6,7 g per uovo), preziosisisme vitamine  (A, E, B, D), e minerali (fosforo, sodio, potassio, calcio e ferro).

In più contiene anche una buona dose di quella meravigliosa molecola chiamata colesterolo, di cui il corpo ha sempre un grande bisogno per conservare e mantenere una buona salute.

Colesterolo precursore appunto di molte molecole biologiche preziose, fra cui la vitamina D, il testosterone, gli estrogeni, il coenzima Q10, il cortisolo, gli steroidi anabolizzanti muscolari e gli steroidi sessuali.

Come consumarle e quanto

Clicca qui per una consulenza gratuita personalizzata
del nostro esperto, Dott.ssa Lyda Bottino

Le uova sono l’alimento perfetto come parte proteica della prima colazione, e infatti sono molto diffuse in tutti menu mattutini del mondo.

Consiglio cotture veloci per fare in modo di conservare al meglio tutti i nutrienti che le caratterizzano. Infatti alla coque risultano più leggere e digeribili e migliori dal punto di vista nutrizionale.

È importante ricordare che il rosso è più digeribile crudo, mentre il bianco lo è maggiormente da cotto.

Ecco, come promesso, alcune ricette tipiche pasquali.

Solo qualche consiglio al momento dell’acquisto: scegliere uova biologiche o al limite di acquistarle direttamente da piccoli produttori.

Le ricette pasquali

Uova ripiene

– 4 uova

– 2 cucchiai di maionese

– 80 g tonno sott’olio sgocciolato

– 4-5 capperi

– sale e pepe q.b.

Mettete le uova in un pentolino con acqua fredda, portate a bollore e lasciate bollire per 10-12’. Raffreddate le uova in acqua fredda. Togliete il guscio, tagliate a metà e togliete il tuorlo.

Mettete i tuorli in un frullino insieme alla maionese, i capperi, il tonno, un pizzico di sale e pepe e frullate. Mettete il composto in una sac à poche e versate all’interno degli albumi sodi.

Torta pasqualina

Per il ripieno:

-6 carciofi

– 1 spicchio d’aglio

– 100ml di olio extravergine di oliva

– prezzemolo q.b

– maggiorana q.b.

– 100 g parmigiano grattugiato

– 4 uova

– sale e pepe q.b.

 

Per la pasta:

– 500g farina integrale

– 4 cucchiai di olio evo

– 200ml circa di acqua

– sale

Pulite e tagliate a fettine i carciofi, conservateli in una ciotola con acqua e limone fino al momento di cuocerli. Intanto in una padella scaldate 3 cucchiai di olio con l’aglio schiacciato. Aggiungete i carciofi, sale e pepe. Cuocete per circa 10 minuti, poi aggiungete maggiorana e prezzemolo. Lasciate raffreddare e aggiungete il parmigiano.

Preparare la sfoglia impastando la farina con l’olio e l’acqua.

Quando l’impasto diventa morbido e consistente (se necessario aggiungere altra acqua), dividetelo in 8 palline. Stendete le palline con il matterello fino ad ottenere 8 dischi molto sottili di un diametro superiore a quello della teglia (22cm) perché dovranno debordare.

Ungete la teglia con olio e foderatela con un disco, spennellate con olio e sovrapponete altri tre dischi sempre spennellandoli di olio. Aggiungete il ripieno, livellatela e con una forchetta formate 4 incavi nei quali verserete le 4 uova. Coprite con i restanti dischi di pasta spennellati di olio. Ripiegare i bordi della pasta che fuoriescono verso l’interno. Spennellate con olio e se volete con un tuorlo d’uovo. Infornate a 180 gradi per 40-45 minuti.

Uova sode colorate

È una tradizione antichissima, che piace molto ai bambini. Si può organizzare una divertente caccia al tesoro. Se si usano coloranti naturali si possono poi mangiare come antipasto.

Ingredienti:

– uova dal guscio bianco

– colorante naturale alimentare

Fate bollire le uova in un pentolino con acqua per circa 20′.

Se si vogliono preparare uova colorate si deve semplicemente aggiungere all’acqua di cottura qualche goccia di colorante alimentare naturale (quello usato per decorare le torte).

Oppure si possono immergere in un acqua calda con curcuma, per colore giallo, con Karkadè o barbabietola rossa per il rosso, spinaci per il verde o vino rosso per il viola.

By |2019-04-25T16:31:39+00:0015 aprile 2019|