Kravfit: allenarsi in palestra con le tecniche di autodifesa

Una coreografia (semplice) in cui le arti marziali incontrano la danza. Per bruciare 500 calorie, modellarsi e scaricare la tensione divertendosi

Kravfit

Ideato da una donna, il Kravfit è un nuovo corso in palestra che si ispira alle tecniche di autodifesa del Krav Maga, il combattimento “ravvicinato” israeliano nato nei primi del ‘900, e sviluppatosi poi in tutto il mondo. Lei è Iriada Gjondedaj, istruttrice d’esperienza di fitness ed esperta di nutrizione: si è formata direttamente in Israele alla Federazione di Krav Maga, dove ha appreso il sistema di lotta a mani libere. E da lì ha avuto l’idea di trasformare in passi di danza i movimenti tipici delle arti marziali, aggiungendo quindi uno stile più femminile. Una caratteristica non a caso, sia perché allena i muscoli che interessano maggiormente alle donne (gambe, glutei e braccia) sia perché insegna a difendersi, divertendosi. Lungi però dal pensare che il Kravfit sia una disciplina solo femminile.

Come funziona il Kravfit

La lezione è impostata su brevi coreografie in cui calci, pugni e gomitate, sono mischiati in modo da sembrare una danza. La fusione di questi elementi crea un mix divertente che alleggerisce la fatica di allenarsi. I movimenti sono facili e fluidi e, a mano a mano che li si esegue, diventano quasi istintivi. Come se appunto ci si trovasse in una potenziale situazione di pericolo. La musica e l’eleganza del ritmo danzante non dà, inoltre, la sensazione di praticare un’arte marziale.

A cosa serve

I calci sollecitano gambe, glutei e addominali, che si definiscono. I pugni sferrati “contro” l’aria e i movimenti intensi delle braccia aiutano a snellire e tonificare tutta la parte superiore del corpo. «Il programma mira a rafforzare e modellare tutta la muscolatura ma punta soprattutto ad avere un fisico agile e scattante, perché in un potenziale combattimento non conta tanto la forza quanto la rapidità di sapersi difendere» – dice l’ideatrice del metodo Kravfit, che è un vero e proprio marchio registrato.

A lezione si bruciano 500 calorie

Per chi è indicato

Oltre che per chi ha bisogno di definire i muscoli di gambe, glutei e braccia, il Kravfit è l’allenamento perfetto se si ha bisogno di scaricare la tensione: molti psicologi, in casi di particolare nervosismo, consigliano di “aggredire” un cuscino. Ideale, inoltre, per chi preferisce coreografie semplici che non richiedono grandi sforzi intellettivi (almeno in palestra!), visto che i movimenti di autodifesa sono istintivi.

Per maggiori informazioni

Sul sito ufficiale del marchio registrato Kravfit trovi le indicazioni sulle palestre di tutta Italia in cui puoi praticare questo nuovo programma di allenamento.

 

By |2018-05-08T18:04:09+00:0011 dicembre 2017|