Spiaggia, una palestra naturale

Con l’estate alle porte, la spiaggia si trasforma in una vera e propria palestra open air, dove tenersi in forma sfruttando anche le proprietà del mare e dell’aria aperta. Camminare sulla sabbia, infatti, è un esercizio “miracoloso” per uomini, donne e bambini.

 

“Camminare in spiaggia, sulla sabbia, è un’attività semplice, che non richiede né forza né preparazione, ma che dà una sferzata positiva alla circolazione” spiega Simona Musocchi, Consulente wellness per Focus on You e personal trainer. “Fa bene a tutti e a tutto: stare a contatto con la natura è un toccasana per il corpo e la psiche. Inoltre, la luce solare (ma non nelle ore più calde) ci assicura un pieno di vitamina D”.

Spiaggia training

La sabbia è una superficie instabile. “Ha le stesse caratteristiche della tavoletta propriocettiva, la pedana basculante che si usa per migliorare tono ed equilibrio” aggiunge Musocchi. Ancora, la sabbia assicura una sorta di riflessologia plantare naturale. “Stare a piedi nudi garantisce un massaggio efficace e potenzia gambe, caviglie e addominali. Per questo è un’attività consigliata ai bambini, che devono crescere, e agli anziani, che devono mantenersi agili” precisa la personal trainer.

Camminare si, correre…

Se la camminata è sempre consigliata, lo stesso non si può dire per la corsa. “La superficie della spiaggia può creare microtraumi alla pianta del piede. Ecco perché, anche sulla sabbia, bisogna correre indossando le scarpe adatte” dice Musocchi.

Beachwalking per tre

Per un allenamento ideale, capace di tonificare e allontanare gonfiori e pesantezza dalle gambe, il top è dividere la camminata in tre. “Ovvero camminare sulla sabbia,  poi sul bagnasciuga e infine con le gambe immerse nell’acqua. In questo modo ci si tonifica, con diversi livelli di fatica, e si bruciano più calorie” spiega Musocchi. “Il momento migliore è nel tardo pomeriggio, quando non fa più tanto caldo. E, per chiudere, sempre un po’ di stretching rilassante guardando il tramonto”.

Massaggi naturali ai piedi

I piedi sono una parte del nostro corpo spesso trascurata. “Camminare sulla sabbia rappresenta un trattamento esfoliante davvero valido” spiega la Consulente wellness. “Consiglio un esercizio facile ed efficace: sulla sabbia, bisogna cercare di raccogliere i granellini stringendo le dita. Rilasciamo e ripetiamo. Il nostro corpo ne avrà un grande beneficio”.

E il beachvolley?

D’estate al mare ci troviamo quasi tutti impegnati in partite di beachvolley. Divertente, ma… “No all’improvvisazione, anche in questo caso. La sabbia, che abbiamo visto essere un alleato prezioso della forma fisica, può anche essere insidiosa per la sua instabilità. Se non si è allenati o in perfetta salute, si rischiano fastidiose distorsioni che potrebbero rovinare la vacanza. Quindi, beachvolley sì, ma con giudizio e buon senso” conclude Musocchi.

 

Vuoi saperne di più?

clicca qui  per chiedere una consulenza gratuita a Simona Musocchi, wellness coach di Focus on you.

By |2018-06-13T17:45:47+00:0013 giugno 2018|