Rosaria Renna, yoga, zumba e… cioccolato

Vita da deejay. Rosaria Renna, voce di Radio Monte Carlo, ci racconta come si tiene in forma, la lotta con la bilancia e il suo amore per lo sport

 

Rosaria Renna ama i libri, gli animali, il teatro, il cinema, il marito, yoga e zumba, il gatto Teo e il cioccolato. Non necessariamente in quest’ordine. Rosaria Renna, pugliese doc, è un volto noto della tv ma soprattutto una delle voci più famose della radio italiana. Tutte le mattine, insieme a Max Venegoni, chiacchiera sulle frequenze di Radio Monte Carlo. Focus On You l’ha incontrata per farsi svelare i suoi segreti di benessere.

Rosaria Renna, cosa fai per mantenerti in forma?

Cammino più che posso, ma se ho tempo mi piace andare in palestra e frequentare i vari corsi. Amo lo sport in generale e mi piace praticarlo. Adoro la Zumba, che è divertente e ti fa sudare in allegria; mi piace la Booty Barre, che copia gli esercizi base della danza classica; cerco di fare anche un po’ di Pilates e yoga, discipline che fanno bene alla mente, oltre che alla postura e alla flessibilità.

Cosa prevede la tua beauty routine?

Sicuramente struccarmi la sera prima di andare a dormire, perché ho scoperto che in tante non lo fanno: orrore! La pelle deve respirare e rigenerarsi di notte, io a volte approfitto e metto creme o sieri più corposi per nutrirla in profondità. Il mio prodotto preferito è il tonico, senza alcol: ne consumo litri, mi piace la sensazione di pulizia e freschezza che lascia sulla pelle. Ogni tanto vado a fare l’hammam, tutto il rituale completo con sapone nero, guanto esfoliante e bagno turco. Mi rimette al mondo: dopo la pelle è liscia e splendente e la mia mente più leggera.

 

Dieta o sport?

Ho notato che su di me funziona più la dieta che lo sport, purtroppo. Posso anche ammazzarmi di fatica in palestra, ma se non mi limito nel mangiare ingrasso lo stesso. Invidio quelli che dicono di dimagrire o tenersi in forma solo facendo sport: per me non è così, mannaggia.

Muovendoti tanto per lavoro, come resisti alle tentazioni delle cucine locali?

Se sono in un periodo di dieta sono un soldatino anche in trasferta: sono appena stata in Sicilia riuscendo a non mangiare niente delle tante cose che adoro, dall’arancino alla cassata. È una vita di sacrifici, ma quando prendo troppi chili mi sento e mi vedo appesantita e non mi piace. Altre forse la prendono con più filosofia, io non ci riesco.

Segui un tipo particolare di alimentazione?

Sono per natura tendente al mondo vegetariano e mi piacerebbe diventarlo del tutto. Ma mi concedo il pesce e un po’ di pollo, sempre con grandi sensi di colpa nei confronti di questi animali: quando mi diventerà impossibile sopportarlo smetterò di mangiarli. Amo le verdure, i legumi e purtroppo i carboidrati tutti: se non voglio ingrassare devo dosarli con accortezza. E i latticini. Da buona pugliese sono un’ottima forchetta e mediterranea nelle forme. Spesso sono a dieta per non appesantirmi troppo. Se rinasco spero nel metabolismo veloce!

Leggi anche

Movimento e alimentazione: i mantra del benessere

By |2018-11-26T19:35:38+00:0027 giugno 2018|