“Peeling” me softly: l’importanza dello scrub

Al rientro dalle vacanze, regalatevi un peeling: al contrario di quanto credete, prolungherà l’effetto dell’abbronzatura, rinnovando la luminosità della pelle. Ecco dove provare i migliori trattamenti.

 

La spa dell’hotel Aquadulci

Siete tornate dalle vacanze, avete la pelle che ancora profuma di salsedine e sole e vorreste prolungare l’effetto benefico della tintarella. Un modo c’è: fatevi un peeling.

Se finora lo avete evitato nell’errata convinzione che potesse eliminare l’abbronzatura, vi state sbagliando: esfoliare la pelle serve a eliminare solo le cellule morte dello strato superficiale dell’epidermide, riossigenando e rinvigorendo quelle nuove e donando nuova linfa e luminosità al colorito, rendendo l’aspetto più sano e guadagnandoci in fascino.

L’ideale sarebbe fare un peeling all’inizio della bella stagione, per rinnovare la cute dopo lo stress dell’inverno e per prepararla a ricevere al meglio la luce solare, per poi ripetere l’operazione a fine settembre, poco prima che cominci l’autunno, per preparare al meglio la pelle che torna a essere coperta e vestita per molti mesi.

Dove ricevere i migliori trattamenti? Eccone alcuni proposti da centri esclusivi specializzati: l’occasione di un peeling più professionale diventa anche una bella scusa per ripartire ancora qualche giorno e approfittare degli ultimi raggi estivi per rifinire l’abbronzatura. Ma con una pelle omogenea, satinata, come nuova.

L’hammam altoatesino

Hammam – Excelsior Dolomites Life Resort, San Vigilio di Marebbe, Bolzano

L’hammam è un rituale di purificazione e di benessere tipico delle zone magrebine. In Alto Adige, e più precisamente al centro benessere dell’Excelsior Dolomites Life Resort di San Vigilio di Marebbe, potete provare l’hammam, ma in versione montana: dapprima, la pelle viene delicatamente liberata dalle cellule morte con un massaggio a spazzola che stimola la circolazione sanguigna; poi, la schiuma di sapone accarezza e prepara il corpo, che viene in seguito avvolto da oli di erbe altoatesine durante il massaggio, per una piacevole sensazione di remise en forme.

Al miele – Wellness Refugium & Resort Hotel Alpin Royal di San Giovanni, Bolzano

Il rifugio montano di solito è associato a un’idea di fuga dalla realtà e di totale relax e benessere, immersi nella natura. Ebbene, il Wellness Refugium & Resort Hotel Alpin Royal ha tutte queste caratteristiche, in aggiunta ai comfort del resort di lusso. Ogni trattamento è ispirato alla rigogliosa natura alpina: come il peeling integrale corpo al miele, a cui vengono associati i principi attivi del pino cembro. Indicato alle pelli più delicate e sensibili, è in grado di satinare e ammorbidire.

A secco – Seehof Nature Retreat, Bressanone

Avete mai provato il peeling a secco? Eseguito con guanti di lino, è ottimo per una profonda pulizia della pelle. Al Seehof Nature Retreat, i professionisti utilizzano anche delle essenze che accelerano il metabolismo e aiutano a ottenere una carnagione più luminosa. Viene praticato seguendo i meridiani (linee e flussi energetici) con movimenti studiati e precisi che riattivano la circolazione e tolgono le cellule morte. Il plus? Il luogo: la Spa PrimaVera, infatti, sorge sulla riva del lago privato, naturale e balneabile, un’oasi di verde e di benessere, circondata dal bosco e dal paesaggio montano.

Al sale – Aquadulci, Cagliari

Niente esfolia bene e senza traumi la pelle come il sale: per questo il resort Aquadulci di Su Giudeu a Chia, in provincia di Cagliari, propone diversi peeling e scrub viso e corpo a base di sale marino. Il punto di forza? Le proprietà purificanti di questo prodotto naturale che, stimolando il microcircolo sanguigno, restituiscono alla pelle la sua naturale luminosità e freschezza, attraverso l’eliminazione delle cellule morte, causa primaria di un colorito spento e grigiastro.

Ai biocereali e fango termale – Terme della Salvarola, Modena

Sulle colline modenesi si trovano le Terme della Salvarola, dalle acque salsobromoiodiche, conosciute fin dai tempi dei Romani per le loro proprietà antinfiammatorie. Nella Spa termale Balnea i body-peeling si eseguono con l’uso di elementi naturali: consigliati quelli all’uva e ai biocereali, che rendono la pelle incredibilmente vellutata, e quelli al fango termale, dall’azione antisettica e detergente.

NIANCE® Retreat body – Lido Palace, Riva del Garda, Trento

La CXI Spa dell’hotel 5 stelle Lido Palace di Riva Del Garda offre sempre trattamenti all’avanguardia. Tra i rituali deluxe che meritano una sosta, segnaliamo il NIANCE® Retreat Body: mentre un peeling specifico a doppia azione meccanica ed enzimatica purifica delicatamente la pelle in profondità, il massaggio NIANCE®, unico nel suo genere e realizzato con i più preziosi oli anti-age, conclude il trattamento.

Al bambù e allo zucchero di canna – Solea Boutique & Spa Hotel di Fai della Paganella, Trento

La Spa del Solea Boutique Hotel, immersa nella natura del Trentino, propone trattamenti di elevata efficacia. Come lo scrub agli estratti di bambù e quello allo zucchero di canna, che esfoliano e levigano la pelle in dolcezza, rendendola particolarmente setosa e affinandone la grana epidermica. La chicca? Ricevere il trattamento in una speciale culla: per il più completo relax di mente e corpo.

By |2019-08-30T23:19:41+00:0030 agosto 2019|