#FocusOnTrip: un weekend nelle Langhe

Bastano pochi giorni per staccare la spina e rilassare la mente. All’itinerario ci pensa Focus On You che vi porta tra le bellezze dell’Italia. Prima destinazione: le suggestive Langhe piemontesi

 

Colline, vigneti, castelli e borghi antichi: il panorama delle Langhe è fiabesco. L’area piemontese, che si estende tra Asti e Cuneo, offre molte idee per organizzare un weekend diverso dal solito. Lontano dallo stress cittadino e dalla modernità. Con gli amici o magari in dolce compagnia. Avete mai sentito parlare della Strada Romantica?

Day 1 – Undici tappe in un paesaggio fortemente influenzato dalle credenze popolari e dagli spunti storici offerti dal percorso: benvenuti nella Strada Romantica delle Langhe. Oltre cento chilometri di strade e sentieri tra punti panoramici e vedute mozzafiato, con la possibilità di assaporare anche le delizie culinarie del posto come nocciole, tartufi e un calice di vino.

Potete scegliere la meta che preferite (tra il punto di inizio Vezza d’Alba, Magliano Alfieri, Neive, Treiso, Trezzo Tinella, Benevello, Sinio, Murazzano, Cissone, Mombarcano e Camerana), anche se alcuni punti presentano più attrattive. Come un albero parlante che racconta la storia del territorio o una “panca romantica” per una sosta per due.

Day 2 – Una passeggiata tra i borghi storici è d’obbligo. Alba, centro principale, ma non solo. Grinzane Cavour e Serralunga D’Alba sono due gioiellini che meritano, almeno, una visita. Il castello di Grinzane Cavour offre una visione panoramica spettacolare e, oltretutto, è visitabile. Sapevate che ci sono le stanze che un tempo ospitarono Camillo Benso Conte di Cavour, sindaco della cittadina per 17 anni?

Da una storia all’altra, a spasso nella natura e nel tempo. A pochi chilometri di distanza, circa 8, c’è Serralunga D’Alba. Borgo, vigneti e molto di più. Una tappa alla Tenuta di Fontanafredda – che era di proprietà di Vittorio Emanuele II – è più che consigliata: visita alle cantine e aperitivo sul laghetto abitato dalle tartarughe. Potreste dire di no?

Day 3 – Per concludere in bellezza il weekend, vi proponiamo una passeggiata a cavallo tra le Langhe piemontesi. Ci sono molte aree attrezzate, come il Centro Ippico San Bovo, che propone gite da un’ora (al costo di 25 euro) o lezioni. E con la possibilità di prenotare un pic-nic o un pranzo in fattoria.

Dove dormire e dove mangiare

Gli agriturismi sono un’ottima location per pernottare, ce ne sono per tutte le tasche e con una medesima regola: l’ospitalità è sacra. Avete dubbi su dove mangiare? Vietato non scegliere un’osteria a pranzo o a cena visto che la cucina è un punto di forza della terra piemontese: vitello tonnato e polenta vi dicono qualcosa?

Gli eventi: segnate in agenda!

Le Langhe possono essere visitate in qualsiasi periodo dell’anno. Tra ottobre e novembre c’è la Fiera internazionale del tartufo di Alba. Ma gli appuntamenti riempiono anche l’agenda estiva. Uno tra tutti? Il festival Collisioni di letteratura e musica più atteso in Italia che si tiene a Barolo. Pensate che il 28 luglio c’è il concerto di Lenny Kravitz!

Il consiglio

Tornate a casa dopo aver bevuto almeno un calice di Barolo!

By |2018-07-26T00:02:21+00:0026 luglio 2018|