L’importanza dello sport nell’adolescenza

In una fase di trasformazione come l’adolescenza, lo sport è importantissimo. Il nostro esperto Paolo Pichi ci ha illustrato tutti i benefici fisici, ma soprattutto mentali

 

Clicca qui per una consulenza gratuita personalizzata
del nostro esperto, Paolo Pichi

Lo sport praticato durante l’infanzia e l’adolescenza è talmente importante che può ridurre il rischio di contrarre alcune malattie in età adulta, come la demenza e il morbo di Parkinson. Questo il risultato di una ricerca condotta dalla Deakin University di Melbourne che ha dimostrato quanto praticare un’attività sportiva dai primi anni di vita sia determinante per prevenire un deficit cognitivo.

Eppure, sono sempre di più i giovani che, per motivi di studio o semplicemente per noia e pigrizia mentale, decidono di abbandonare l’attività fisica. Ne abbiamo parlato con Paolo Pichi, Wellness Coach per la categoria Young di Focus On You, che ha analizzato tutte le motivazioni che dovrebbero spingere gli adolescenti a scegliere uno sport per la vita.

L’importanza dell’attività fisica in adolescenza

Lo sport, oltre a essere importante per lo sviluppo sano e armonioso del corpo, è fondamentale perché favorisce una crescita cognitiva, emotiva e sociale. In questo periodo della vita, così ricco di cambiamenti fisici e non, praticare attività sportiva rende più consapevoli della nuova identità corporea.

Inoltre, imparando l’importanza dell’impegno, del rispetto delle regole e della tolleranza, i giovani si misurano con le proprie capacità e con gli altri.

Le potenzialità educative

L’attività sportiva aiuta gli adolescenti a incanalare gli istinti aggressivi in maniera socialmente accettata, a essere responsabili, a prendere iniziative, a socializzare e a cooperare. Inoltre, insegna a pensare e a essere propositivi.

Sono davvero grandi le grande potenzialità educative dello sport che, come la famiglia e la scuola, trasmette valori, principi ed esperienze di vita. Un bagaglio importantissimo perché contribuisce a formare la personalità.

C’è sempre una motivazione per scegliere uno sport…

Uno dei motivi principali è il desiderio che i ragazzi hanno di farsi notare dagli altri: la pratica di uno sport, infatti, potrebbe renderli popolari e importanti. A questo si aggiunge il desiderio di trarre piacere dalle sfide e sperimentare qualcosa in cui ci sente o si è bravi.

Inoltre, dai 13/14 anni, i ragazzi cominciano a essere consapevoli che forma fisica e abilità sono fattori importanti: provano divertimento nel fare esercizi e giochi.

I benefici: dal benessere fisico a quello mentale

Gli adolescenti che praticano lo sport, inoltre, sono più sicuri, perché la pratica sportiva migliora la stima e il movimento serve a controllare le emozioni e a combattere lo stress: possono così scaricare tensioni, ansia e stanchezza derivanti dalla scuola e dallo studio.

E per i genitori…

Bisogna sostenere e incoraggiare i ragazzi, evitando aspettative troppo elevate e pressioni esagerate, utilizzando critiche costruttive e cercando sempre di gratificarli per i loro successi.

By |2018-12-13T07:34:38+00:0013 dicembre 2018|