Coorie, la nuova tendenza wellness

Diventate subito fans del Coorie, la nuova tendenza in arrivo dalla Scozia che promette benessere e felicità

 

Immaginate una bella passeggiata all’aria aperta con il cane e i vostri bambini, poi il rientro a casa, vi sdraiate sul divano in compagnia di un bel libro e una bella cioccolata di merenda. Se poteste descrivere con una sola parola questa situazione, quale usereste? Felicità? Senza dubbio. Ma più nello specifico? Tutto questo è Coorie.

Termine scozzese, significa letteralmente “stringere” o “coccolare”, sembra essere la nuova tendenza wellness, che dall’estremo Nord del Regno Unito, sta scendendo verso sud e sta conquistando l’intero continente.

Mentre Hygge in danese indica più una situazione di calore e intimità, Coorie è molto più di questo. Per afferrarne meglio l’essenza, ancora una volta abbiamo chiesto aiuto ai social: digitando l’hashtag #coorie su Instagram, si aprono migliaia di post che ritraggono oggetti sofficiosi (come maglioni di lana, sciarpe e cappellini), caminetti accesi, bimbi paffuti, paesaggi bucolici idilliaci. E un libro.

Partendo da qui, abbiamo cercato di capire meglio di cosa si tratta questo Coorie. Ecco quello che abbiamo scoperto.

Hygge vs Coorie

Hygge in danese descrive proprio un’atmosfera accogliente, fatta di intimità e convivialità, di benessere che deriva dalle piccole cose e dall’affetto di chi le condivide con noi. Una situazione hygge? Per esempio, un aperitivo consumato davanti al camino con la nostra famiglia, guardando un cartone animato sotto il plaid.

Coorie è un concetto simile, ma ancora più ampio. Significa godere delle piccole cose, ma ancora di più del sentirsi un tutt’uno con la natura. Se letteralmente significa “coccolare”, tradotto in pratica, questo termine invita ad abbandonarsi all’ambiente circostante, a scoprirlo, a goderne, per riconciliarsi con il sé più profondo e portare in casa quella sensazione di pace ed euforia, che solo la natura può donarci.

Gabriella Bennett, la teorica del Coorie

Sulla tendenza del Coorie ci ha scritto un libro Gabriella Bennett, giornalista del The Times, intitolandolo proprio “The art of Coorie: how to live happy the Scottish way”. Qui, descrive il Coorie come “una sensazione fresca e contemporanea dalla Caledonia”. Ovvero? Bennett prosegue, specificando meglio: “Il Coorie rappresenta di più di una sensazione di calore e accoglienza. Certo, ne è parte, ma si tratta anche di capire come essere in sintonia con l’ambiente circostante per creare quella sensazione”.

La natura è importante nel Coorie

Quindi, mentre per l’Hygge la natura è uno sfondo, un contorno, per il Coorie è fondamentale per sentirsi bene, per pacificare la mente e il corpo, per ritrovare la felicità. E non occorre trovarsi in Caledonia per metterlo in pratica: tutti noi fuori casa o qualche km in là abbiamo parchi e giardini, se non proprio colline e boschi. Ecco, basta una bella passeggiata e respirare a pieni polmoni per sentirsi già meglio, non è vero?

Come mettere in pratica il Coorie?

“L’obiettivo del Coorie è quello di cercare di condurre un’esistenza più tranquilla, dove l’infinita ricerca del lavoro è bilanciata da piccoli piaceri”, scrive Bennett nel suo libro. Quindi va bene dedicarsi alle propria mansioni, ma concediamoci ogni tanto dei momenti di stacco per rigenerare la mente.

Per esempio, in pausa pranzo, basta mangiare davanti al pc, ma usciamo a fare una passeggiata nel parco cittadino. Oppure, la sera, stacchiamo il pc un’ora prima per tornare a casa e giocare in giardino con i nostri figli o i nostri animali. Sarà più bello rincasare per preparare tutti insieme il minestrone e riempire casa di quei sapori di una volta.

Nel weekend, organizziamo una gita al lago e poi tutti in trattoria, per conversare e sorridere in famiglia. Natura, piaceri della tavola e affetti: non sta forse tutta qui l’idea di felicità?

I benefici del Coorie

Studi scientifici hanno dimostrato che vivere a stretto contatto con la natura o quantomeno, concedersi delle immersioni nel verde ogni tanto fa bene al corpo e alla mente: innanzitutto, si ha un abbassamento notevole della produzione di cortisolo, l’ormone dello stress. Questo contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna e a migliorare il lavoro del sistema cardiocircolatorio.

Non solo: respirare a pieni polmoni gli oli essenziali e gli aromi rilasciati dalle piante e dagli alberi ha il potere di rinforzare il sistema immunitario. Infine, l’ambiente silenzioso e i colori del bosco stimolano la creatività, facilitando la produzione di nuove idee.

Coorie

Credits foto: Pixabay

By |2019-04-10T22:25:56+00:0010 aprile 2019|